Il legno.

Il legno è vivo e custodisce la vita. Eterno e impercettibile è il movimento delle sue fibre, il suo respiro. Quando la mano dell'uomo è guidata dal rispetto per la materia e per la memoria in essa racchiusa, allora non genera manufatti, ma opere.